Sono le 22.29, Mirandola (MO) - piena crisi premestruale post-laurea -

Ne vale davvero la pena cambiare, per essere accettati dal partner?

E’ davvero così strettamente necessario assorbirne i modi di fare e il loro stile di vita?

Cosa si prova a rinunciare ai proprio sogni per un uomo, cosa si prova a tagliare i ponti con un mondo che viene reputato “sbagliato” dal proprio uomo dopo pochi mesi di frequentazione?

Che ne è della personalità delle ragazze che  passano da goth a skater a mogliettine perfette passando per tre fidanzati diversi nel giro di appena due anni?

Sono tutte ragazze che sui social network rivendicano principi femministi.

Che ne è dei viaggi organizzati col pensiero per anni e anni, l’invidia nei confronti di chi parte per quella meta che sin da piccoli popolava il nostro immaginario e dover rinunciare perché lui non ama viaggiare - bisogna camminare, ma non si mangia italiano, io voglio le tagliatelle al ragù – ?

Ne vale la pena accontentare il nostro partner piegando la nostra personalità, il nostro modo di essere e le nostre ispirazioni? E lui per noi cosa farebbe? Farebbe lo stesso?

Siamo state cresciute con scene di donne che rinchiudono il loro essere in un cassetto e diventare mogli e madre devote. Poi queste donne ormani settantenni bisognose dell’aiuto concreto dal marito, ora si ritrovano una persona al loro fianco che non è capace di spazzare nemmeno per terra, che non sa dov’è la biancheria.

“Se ti capita di andare all’estero, per studi o per lavoro, parti! Non esiste uomo  che possa ripagare un’esperienza del genere buttata via”

Me lo disse una ragazza che vi rinunciò perché incinta del suo compagno.

Non ho bisogno di scrivermela questa frase. E’ stata marchiata nel mio cuore quattro anni fa.

Chi ama davvero è disposto ad accettare l’altro, che non potrà mai essere come noi vogliamo che sia. E’ disposto a scendere a compromessi e a rispettare i desideri dell’altro. Non bisogna imporsi, non bisogna spezzare le ali di chi sta per spiccare il volo. Bisogna lasciarlo andare, perché chi ama davvero ha il potere di stare unito davanti ad ogni situazione.

Non piegatevi al volere di chi, per voi, non sarebbe disposto a fare lo stesso.

(via alphaomegainfinito)


Toshio Matsumoto. Funeral Parade of Roses, 1969.

Toshio Matsumoto. Funeral Parade of Roses, 1969.

(Fonte: kurutta)


Nobuyoshi Araki

Nobuyoshi Araki

(Fonte: asolitarycomfort, via ronk89)


Edinburgh

(Fonte: englishsnow, via rossoporpora)

One year ago, I was like she.

I miss Ireland so much

One year ago, I was like she.

I miss Ireland so much

(via lovewilldistroyus)

 

Aubrey Beardsley, book cover, 1894.

 

Aubrey Beardsley, book cover, 1894.

(Fonte: tantantantantan, via gelso23monochrome)

La mia terra, piegata ancora una volta. 

Impotenti per la seconda volta in meno di due anni.

"Una constatazione che verifico, con mio grande rammarico, a ogni istante: sono felici solo coloro che non pensano mai, vale a dire coloro che pensano giusto il poco che basta per vivere."

Emil Cioran 

(Fonte: lospaziobianco, via gelso23monochrome)

And without love, we are lost
Believe me, we are lost
Without love, we are dust
Believe me, we are dust


Without love, we lose our souls

(Fonte: groteleur, via demonistic)

(via nonclairvoyant)

(Fonte: he-xe-rei, via lonewolf-lolita-deactivated2014)

(via demonistic)